Stato dell'arte - le murature armate

La muratura armata ha origini di difficile collocazione storica ma indubbiamente è antichissima.

Vari sistemi tra cui tiranti in legno, catene in ferro, piombo fuso direttamente negli interstizi di collegamento, furono nei secoli utilizzati per unire i vari tipi di materiali usati per la muratura portante (pietre e mattoni).







Attualmente il concetto di muratura armata prevede, in vario modo, l’inserimento di tondini d’acciaio attraverso gli elementi portanti o tramite la realizzazione di pilastrini in calcestruzzo ad interassi predefiniti.

 

In ambedue i casi l’armatura è di tipo continuo e quindi non interrotta tra un solaio e l’altro con necessità di un ulteriore collegamento di tipo ortogonale.

Anche a livello normativo questa tipologia costruttiva è stata riconosciuta ufficialmente ed è oggi definita all’interno del D.M. 14/01/2008.

Tabella  – Area pareti resistenti in ciascuna direzione ortogonale per costruzioni semplici (riprende la tabella 7.8 III del d.m. 14 gennaio 2008)

Accelerazione di picco del terreno ag·S

≤0.07 g

≤0.1
g

≤0.15 g

≤0.20 g

≤0.25 g

≤ 0.30 g

≤ 0.35 g

≤ 0.40 g

≤0.45 g

≤0.4725 g

Tipo di struttura

Numero piani

Muratura ordinaria

1

3.5%

3.5%

4.0%

4.5%

5.0%

5.5%

6.0%

6.0%

6.0%

6.5%

2

4.0%

4.0%

4.5%

5.0%

5.5%

6.0%

6.5%

6.5%

6.5%

7.0%

3

4.5%

4.5%

5.0%

5.5%

6.0%

6.5%

7.0%

 

 

 

Muratura armata

1

2.5%

3.0%

3.0%

3.0%

3.5%

3.5%

4.0%

4.0%

4.5%

4.5%

2

3.0%

3.5%

3.5%

3.5%

4.0%

4.0%

4.5%

5.0%

5.0%

5.0%

3

3.5%

4.0%

4.0%

4.0%

4.5%

5.0%

5.5%

5.5%

6.0%

6.0%

4

4.0%

4.5%

4.5%

5.0%

5.5%

5.5%

6.0%

6.0%

6.5%

6.5%

 

Trattasi indubbiamente di una tecnica altamente condivisibile dal punto di vista teorico e prestazionale in quanto permette l’utilizzo di materiali altrimenti difficilmente collegabili in un sistema monolitico.

Le problematiche, però, rappresentate dalla difficoltà esecutiva nell’inserimento dell’armatura continua sono di fatto il principale motivo dello scarso utilizzo, fino ad oggi, di questa tecnologia.

È evidente che una semplificazione operativa rappresentata da una micro armatura puntiforme di semplice applicazione risulta essere un miglioramento prestazionale  determinante per consentire la diffusione del sistema su larga scala. 

E’ altrettanto intuitiva ed importante la riduzione dei costi che si ottiene applicando questa nuova metodologia.